Arrestato con l'accusa di estorsione imprenditore candidato coi 5Stelle alle regionali in Sicilia

Fabrizio La Gaipa, primo dei non eletti in provincia di Agrigento alle scorse elezioni del 4 novembre, è accusato di aver fatto firmare buste paga false a due dei suoi dipendenti

Arrestato con l'accusa di estorsione imprenditore candidato coi 5Stelle alle regionali in Sicilia
Redazione Tiscali

Aveva concluso la sua campagna elettorale in piazza, ad Agrigento, con un riferimento indiretto Angelino Alfano, eletto a simbolo di tutto ciò che la politica del Movimento 5 Stelle non avrebbe fatto in città. Lo aveva fatto parlando di famosi politici agrigentini "che siedono ai vertici delle istituzioni" e che "vengono a chiederci il voto ogni 5 anni, ma hanno tradito la nostra fiducia". Ed aveva promesso, davanti alla folla radunata sotto il palco, di farsi carico "delle esigenze di questa terra". Ora Fabrizio La Gaipa, imprenditore di 42 anni, primo dei non eletti in provincia alle scorse regionali con oltre 4000 preferenze, è stato arrestato dalla squadra mobile agrigentina con l'accusa di estorsione aggravata.

La Gaipa, proprietario e gestore di un noto albergo, l'hotel "Costazzurra Museum&Spa", è finito ai domiciliari dopo essere stato accusato da due dipendenti di pesanti irregolarità sulle dichiarazioni al fisco: accuse che avrebbero trovato riscontro nelle indagini coordinate dal procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio. In pratica, l'imprenditore avrebbe costretto i suoi sottoposti a firmare buste paga false, dichiarando di aver versato emolumenti di importo superiore a quanto effettivamente versato ai lavoratori. Ci sono delle registrazioni, fatte dalle vittime nel corso di alcuni colloqui, ad incantrare La Gaipa. Una terza persona, ascoltata dalla squadra mobile, ha fatto altre ammissioni.

Così La Gaipa si descrive nel curriculum vitae della piattaforma M5s: "Sono un imprenditore turistico di seconda generazione, con un passato da giornalista e scrittore. Nutro una passione profonda, consolidata nel nostro territorio, per l´ arte antica. Recentemente mi sono impegnato in iniziative culturali innovative legate all’archeologia come l’apertura ad Agrigento dell’Hotel Costazzurra Museum & Spa, primo archeo-hotel del mondo, eventi culinari legati alle tradizioni gastronomiche dell’antichità e persino la riscoperta di trattamenti e rituali estetici del passato quali il massaggio con lo strigile (antico strumento di bronzo o di ferro di cui si servivano gli antichi per detergersi il corpo ndr)". Fino ad agosto era anche presidente del Consorzio Turistico Valle dei Templi.