Fine della torrida estate: da domani sole e caldo senza eccessi

Fine della torrida estate: da domani sole e caldo senza eccessi
di Askanews

Roma, 12 ago. (askanews) - La perturbazione che ha attraversato l'Italia da nord a sud, interrompendo l'intensa ondata di caldo, ma anche responsabile dei forti temporali, si allontanerà verso i Balcani. Lo dicono i meteorologi del Centro Epson Meteo, spiegando che però i venti settentrionali insisteranno domenica sul medio Adriatico e al Sud. Almeno fino a Ferragosto ci attendono giornate con prevalenza di bel tempo soleggiato e con temperature vicine alle medie stagionali, senza il disagio dell'afa.DOMENICA - Domani tempo soleggiato su gran parte d'Italia, con soltanto un po' di nuvolosità residua a inizio giornata solo sull'Appennino meridionale, in Puglia e sulla Sicilia settentrionale. Nel pomeriggio qualche nube innocua nelle aree alpine e al Nordovest, sereno altrove. Temperature in aumento al Centronord e in Sardegna, con caldo nella norma. Mattinata più fresca al Sud. Venti tesi di Maestrale in Puglia e sull'Alto Ionio, a tratti moderati anche sul medio Adriatico e sulla Sicilia. La nostra previsione per domenica ha un Indice di Affidabilità alto (IdA pari a 90 da Nord a Sud).LUNEDÌ - Nuvolosità al mattino lunedì in Valle d'Aosta, alto Piemonte e alta Lombardia, in prevalenza sereno altrove. Nel pomeriggio possibilità di brevi acquazzoni o temporali sulle Alpi centro-occidentali, nubi sparse anche nel settore alpino orientale e in Valpadana, soleggiato o poco nuvoloso nel resto dell'Italia. Temperature in lieve e generale rialzo.FERRAGOSTO E SUCCESSIVI - La giornata di Ferragosto non riserverà sorprese e si conferma al momento caratterizzata da un tempo in prevalenza stabile e soleggiato. Temperature in lieve aumento, ma comunque vicine alla norma: tornerà qualche punta fino a 32-34 gradi, anche 35 gradi sulla Sardegna occidentale. Questa tendenza a un rialzo delle temperature dovrebbe proseguire nella seconda parte della settimana, in particolare al Centrosud, mentre il settore alpino verrà lambito dal passaggio di perturbazioni che daranno luogo a un po' di locale instabilità.