Esplosione a Milano, Pellicanò condannato all'ergastolo

Esplosione a Milano, Pellicanò condannato all'ergastolo
di Askanews

Milano, 19 giu. (askanews) - Condannato all'ergastolo. Si è chiuso così il processo in abbreviato a carico di Giuseppe Pellicanò, il pubblicitario che il 12 giugno dello scorso anno provocò l'esplosione della palazzina di via Brioschi, periferia sud di Milano in cui rimasero uccisi la sua compagna Micaela Masella e la coppia di fidanzati originari della provincia di Macerata, Riccardo Maglianesi e Chiara Magnamassa, che abitavano nell'appartamento accanto al suo. Il gup di Milano, Chiara Valori, ha accolto la richiesta del pm Elio Ramondini e disposto la condanna all'ergastolo per l'uomo imputato di strage e devastazione aggravata. Esclusa l'aggravante per i futili motivi. Pellicanò, presente in aula al momento della lettura del verdetto, è rimasto impassibile.