Strattonata e buttata a terra: Dacia Maraini vittima di due giovani scippatori

Due ragazzini in scooter con i caschi aperti hanno assalito la scrittrice a Roma davanti al Teatro Vascello in via Giacinto Carini, e le hanno portato via la borsa

Dacia Maraini
Dacia Maraini
Redazione Tiscali

Aggredita, scippata e spinta a terra:  pochi ma intensi minuti di terrore quelli vissuti da Dacia Maraini l’altra sera a Roma. Due ragazzini  in scooter con i caschi aperti hanno assalito la scrittrice 81enne davanti al Teatro Vascello in via Giacinto Carini, a Monteverde Vecchio, e le hanno portato via la borsa. La polizia è già al lavoro per riuscire a rintracciare i giovani malviventi.

Soccorsa da alcuni passanti

La vincitrice del Premio Campiello, dello Strega e di molti altri riconoscimenti, è stata soccorsa da alcuni passanti. Sul posto è arrivata immediatamente un ambulanza ma la poetessa ha preferito non andare in ospedale per partecipare al dibattito con il pubblico prima dello spettacolo La lunga vita di Marianna Ucría, tratto dal suo omonimo romanzo, che di lì a poco sarebbe andato in scena. La notizia dell’aggressione si è diffusa rapidamente fra chi doveva partecipare al dibattito, per poi brindare con l’autrice nel foyer e assistere allo spettacolo.

La denuncia

Terminato il suo impegno al teatro la Maraini si è recata negli uffici del commissariato Monteverde per sporgere denuncia. Molto probabilmente visto che la scrittrice ha visto bene in faccia i due scippatori, in questura ha sfogliato gli album fotografici dei pregiudicati, per cercare di identificarli. Lo scippo ai danni dell’autrice di Bagheria è  solo uno dei tanti episodi di violenza che si verificano nella Capitale al calar della sera ai danni di passanti, spesso donne sole. I banditi, che sono saliti sul marciapiede con il motorino, avevano i caschi aperti: potrebbero essere stati ripresi dalle numerose telecamere di sorveglianza puntate su via Carini, comprese quelle di alcuni esercizi pubblici.