Boschi: in manovra confermati i fondi contro tratta esseri umani

Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, (askanews) - Sono circa 25 mila le vittime di tratta che sono state liberate in Italia, nel 2017 sono aumentate del 35 per cento le segnalazioni al numero verde e sono stati raddoppiati i fondi che dal 2016 il governo ha messo a disposizione. Stanziamenti che sono passati dagli 8 milioni del 2005 ai 22,5 milioni di quest'anno a sostegno di 21 progetti su tutto il territorio nazionale. I dati sono emersi nel corso di un convegno promosso in occasione della Giornata europea contro la tratta di esseri umani al quale ha partecipato la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi."L'impegno di questa legge di bilancio dovrà essere quello di confermare le risorse e di prevedere uno stanziamento triennale che aiuti la programmazione di politiche adeguate" ha spiegato Boschi."Oggi non è una giornata di celebrazione di una vittoria perché il lavoro da fare per il contrasto alla tratta degli esseri umani è ancora tanto - ha ricordato - Il governo, però, ha messo a disposizione risorse importanti sia nella legge di bilancio che abbiamo approvato di recente, così come aveva fatto il governo precedente negli ultimi tre anni.Sul 2017 oltre 22 mln di euro per progetti su tutto il territorio nazionale, confidiamo di poter confermare quest'impegno anche per il prossimo anno ma soprattutto di avere stanziamenti che consentano di avere stanziamenti che consentano la progettazione nel tempo. C'è stato un lavoro di squadra, tra le varie istituzioni coinvolte, il mondo dell'associazionismo, anche se c'è ancora molto da fare".