Scontro Minoli-Sole 24 Ore, Anzaldi (Pd): "In gioco la libertà di stampa, intervenga l'Ordine"

Il componente della Commissione di vigilanza Rai interviene dopo la denuncia del giornalista e conduttore: Mix 24 chiuso per giochi interni di potere, non per gli ascolti

Michele Anzaldi
Michele Anzaldi
Redazione Tiscali

"Su un argomento come la libertà di stampa sarebbe meglio stare molto attenti soprattutto evitare di scrivere cose improprie o inesatte". Lo dice Michele Anzaldi, componente della Commissione di vigilanza Rai in quota Pd, riferendosi alla dura replica al Sole 24 Ore da parte del giornalista, autore e conduttore pubblicata oggi su Tiscali.it (“Chiudono il mio programma per ragioni politiche, non per gli ascolti")

"Quello che denuncia Giovanni Minoli è molto grave e andrebbe approfondito dagli organi professionali competenti. Al netto della libertà che ha ogni imprenditore di fare quello che vuole c'è anche la libertà di stampa, e la qualità dell'informazione. Nessuno al di là degli ascolti ha dei dubbi sulla qualità delle interviste di Minoli o su quella di Radio 24. Questi 2 punti fermi andrebbero tutelati ad ogni costo sia dall'azienda che dagli ordini professionali".