Ai domiciliari due sindaci nel bergamasco per appalti truccati

Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, (askanews) - Militari dei comandi provinciali della Guardia di Finanza e dei Carabinieri di Bergamo hanno dato esecuzione all ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Bergamo Bianca Maria Bianchi, nei confronti dei sindaci dei comuni di Foppolo e Valleve ed ex-amministratori della Brembo Super Ski.In base alle indagini, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Bergamo, dott. Gianluigi Dettori, i due sindaci avrebbero architettato un disegno criminoso per conseguire fondi pubblici in danno alla Regione Lombardia e per truccare appalti. I due amministratori pubblici, accusati anche di falsificazione di atti pubblici, di abuso d'ufficio e di bancarotta fraudolenta per il fallimento della Brembo Super Ski, una società partecipata, avrebbero operato grazie alla complicità, a vario titolo, di una dipendente del comune di Foppolo, della moglie di uno dei due principali indagati e di due professionisti, tutti raggiunti da misure cautelari ed interdittive.I due avrebbero falsamente rendicontato spese ed investimenti per un valore complessivo di circa 16 milioni e mezzo di euro, percependo indebitamente contributi regionali per oltre 3 milioni e 290 mila euro.