Uomo lancia bimba da ponte sull'autostrada A14 e poi si toglie la vita

In precedenza aveva lanciato da un balcone, uccidendola, la propria compagna , madre della piccola

Uomo lancia bimba da ponte sull'autostrada A14 e poi si toglie la vita
TiscaliNews

Immane tragedia oggi in provincia di Chieti, lungo l’autostrada A14. Un uomo di 49 anni, Fausto Filippone, ha prima gettato nel vuoto, da un cavalcavia alto 40 metri, una bambina di 12 anni e poi, dopo alcune ore, si è tolto a sua volta la vita. Inutili e tentativi dei parenti accorsi sul luogo e delle forze dell’ordine che hanno provato a convincere l’uomo a desistere. Prima di togliersi la vita l’uomo non ha consentito ai soccorritori presenti in zona di avvicinare il corpo della bambina minacciando di lanciarsi nel vuoto. La bimba, secondo quanto constatato dai medici legali, sarebbe comunque morta sul colpo. "Scusa scusa", ha ripetuto più di una volta l'uomo e le urla, si sono sentite dall'alto fino a trenta metri sotto, nel luogo dove sono potuti arrivare i cronisti, anche se è stato difficile comprendere nettamente tutte le parole. La tragedia è stata preceduta da un altro gesto atroce di Filippone che ha gettato la propria compagna, madre della bimba, da un balcone al quarto piano. Soccorsa dal 118 la donna è morta in ospedale per le gravi lesioni riportate.