Crisi Mps, il Sole 24 Ore pubblica l'elenco dei debitori illustri insolventi

Via libera del Parlamento alla commissione di inchiesta sul sistema bancario

Mps, il Sole 24 Ore pubblica l'elenco dei debitori illustri
TiscaliNews

La vicenda Mps continua a rimanere al centro della cronaca giornalistica italiana. Il principale quotidiano economico del Paese, il Sole 24 Ore ha pubblicato la lista dei grandi debitori morosi dell’istituto senese, affossato da 47 miliardi di sofferenze a cui si porrà rimedio solo grazie all’intervento pubblico. Nella lista dei figurano nomi eccellenti del sistema economico italiano: grandi imprenditori, immobiliaristi, cooperative rosse, partecipate pubbliche della Toscana.

Nella lista del Sole 24 Ore c'è la famiglia De Benedetti  

Secondo le ricostruzioni del quotidiano economico tra i nomi di spicco ci sarebbero la famiglia De Benedetti e la sua Sorgenia con una espozione di circa 600 milioni di euro, l’immobiliarista Luigi Zunino, l’imprenditore Gianni Punzo, i costruttori Mezzaroma, la Coop Unieco. C’è infine il capitolo della partecipate pubbliche. Sulle sofferenze di Mps hanno inciso i debiti di Scarlino Energia, Fidi Toscana, Bonifiche di Arezzo, Aeroporto di Siena e Terme di Chianciano.

Credito usato come strumento di consenso politico 

Il giudizio del Sole 24 Ore sulla vicenda è netto: l’elenco dei debitori dimostrebbe che “la banca è stata guidata per decenni da una Fondazione espressione della politica” cha avrebbe usato “l’arma del credito come strumento di consenso e di scambio”. Sempre secondo il giornale di Confindustria sul piano politico i benefici sarebbero stati distribuiti sia sul fronte del centro sinistra che sul fronte del centro destra.

Via libera alla commissione di inchiesta sulle banche 

Nel frattempo Camera e Senato hanno dato il via libera alla Commissione d’inchiesta sulle banche. Secondo quanto scritto nelle mozioni approvate in Parlamento sarà compito dell’inchiesta accertare “eventuali responsabilità degli amministratori delle banche e il corretto ed efficace esercizio delle funzioni di vigilanza e controllo”. Saranno inoltre analizzate le insolvenze che hanno contributo a determinare la crisi ovvero l’elenco dei debitori morosi.