Articoli correlati

Acqua, gli italiani promuovono il servizio: l'80% la vuole pubblica

Gli italiani promuovono con voti ben oltre la sufficienza il servizio idrico nazionale (voto medio nazionale pari a 7.5), confermano di volere l'acqua pubblica, auspicano una tariffa unica nazionale e un'Autorità nazionale per la regolamentazione del servizio idrico. È quanto emerge dall'indagine nazionale sulla percezione del servizio idrico da parte dei consumatori (realizzata dall'Istituto Piepoli) presentata oggi dalle associazioni dei consumatori Adiconsum, Adoc, Federconsumatori e Lega Consumatori in occasione della Tavola Rotonda 'Acqua in scena - i consumatori vogliono sapere e contare'.
Sulla qualità del servizio idrico si dicono molto soddisfatti - Gli italiani si dicono soddisfatti del servizio idrico. In particolare, i cittadini del Nord Est (voto 8), seguiti da quelli del Nord Ovest (7.9), entusiasmo più contenuto al Centro (7,3) e al Sud e Isole (7). Il Nord, in generale, risulta l'area con il livello di soddisfazione più elevato (voto 8.5) sugli aspetti tecnici del servizio (assenza di interruzioni di fornitura dell'acqua e suo livello di pressione). L'indagine conferma la parziale diffidenza verso l'uso dell'acqua di rubinetto come acqua da bere (il 33% degli intervistati rivela di non utilizzarla mai), il 46% per motivi di igiene, il 36% perché disabituato a farlo.
L'acqua non deve esser gestita secondo logiche di profitto - Sulla gestione della risorsa idrica, quasi la totalità degli intervistati (91%) asserisce come l'acqua non possa essere gestita secondo logiche di profitto, mentre una percentuale inferiore degli intervistati (79%) sostiene che la gestione dell'acqua da parte di un'azienda pubblica garantisca l'interesse collettivo. Il 38% del campione sostiene che la gestione dell'acqua da parte di un'azienda privata garantisca più efficienza e, quindi, un servizio migliore mentre il 31% del campione è indifferente alla natura giuridica del soggetto gestore della risorsa idrica, prediligendo la qualità del servizio.
Italiani chiedono una tariffa unica valida per tutto il territorio nazionale - La maggior parte degli intervistati (69%) conviene, inoltre, sull'istituzione di una tariffa unica valida per tutto il territorio nazionale e il 76% concorda sull'istituzione di un'Autorità nazionale per la regolamentazione del servizio idrico. Infine è alta la propensione degli intervistati (68%) a favorire le fasce dei consumatori più svantaggiate con l'istituzione di un fondo di solidarietà ed è ritenuto adeguato per il 73% del campione il rapporto qualità del servizio idrico/costo sostenuto.
26 giugno 2012
Redazione Tiscali
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 

Segui Tiscali su:

Comunica con i servizi Tiscali:

Informati con Tiscali:

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
 
Le rubriche

Né di qua né di là

Le rubriche
Importanti firme commentano i principali fatti di cronaca, economia, società e ambiente

Incontra online milioni di single!

Sono:
Dove:
Età:       
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali