Articoli correlati

Verso il Conclave, secondo giorno di Congregazioni. Il cardinale Pell: "Importante la capacità di governare"

In vista del Conclave destinato ad eleggere il successore di Benedetto XVI al soglio pontificio, parte la seconda giornata di Congregazioni per i Cardinali giunti in questi giorni a Roma. Ieri se ne sono svolte due, una la mattina e una il pomeriggio. Oggi (martedì) e domani, invece, se ne svolgerà una sola: soltanto di mattina. Entro domani dovrebbero arrivare a Roma tutti i Porporati ancora assenti, senza i quali non è possibile stabilire la data di inizio del Conclave.
Ieri erano 13 gli assenti - Assenti alle Congregazioni di ieri sono risultati tredici Cardinali: l'egiziano Naguib, il libanese Rai, i tedeschi Meisner, Lehman, e Woelki, lo spagnolo Rouco Varela, i polacchi Grocholewski e Nicz, il vietnamita Pham Minn-man, il senegalese Sarr, il ceco Duka, e Tong di Honk Kong. Cinque però sono giunti a Roma in serata: i tedeschi Meissner e Woelki, il libanese Rai e l'africano Sarr hanno già prestato il loor giuramento sulla segretezza del Conclave. Mentre il domenicano Duka lo farà stamani. Alle congregazioni partecipano tutti i 115 Cardinali che eleggeranno insieme ai 92 ultraottantenni che invece non entreranno nella Cappella Sistina.
L'identikit del Papa secondo Pell - Nel frattempo i cardinali provano a dare una fisionomia al futuro successore di Pietro. "Abbiamo bisogno di uno stratega, di qualcuno capace di prendere decisioni, di un pianificatore, che ha dimostrato forti capacità pastorali per poter prendere in mano la situazione. I problemi della Curia romana non si possono mettere sullo stesso piano con l'irreligiosità e il declino demografico in Europa, la violenza contro i cristiani nel Medio Oriente, il bisogno di cercare di creare una Cina più aperta. Per la Chiesa e per il nuovo Papa sarebbe utile saper motivare e fortificare la Curia", afferma l'arcivescovo di Sydney George Pell in un'intervista alla Stampa.
“Importante la capacità di governare” - Per la scelta del pontefice l'abilità di governare è importante, spiega Pell, secondo cui "i problemi causati da Vatileaks dovrebbero essere affrontati in modo tale che, anche dal punto di vista simbolico, il mondo possa percepire come il nuovo papa sia cosciente dell'opportunità che abbiamo di fare chiarezza". La nazionalità del pontefice "é una questione secondaria", afferma il cardinale. "Il Papa è il Vescovo di Roma e non penso che sarebbe una buona cosa lasciare la Chiesa senza un Papa italiano per così tanti anni. Penso anche che i candidati italiani 'competenti' abbiano tutti un lieve vantaggio nel Conclave. Ma - aggiunge - non escluderei un Papa straniero e non mi sorprenderebbe se nei prossimi 50-100 anni venissero eletti diversi pontefici sudamericani".
Duka: "Vatileaks non è fondamentale" - L’arcivescovo di Praga, Dominik Duka, intervistato dal Messaggero, confida invece di non pensare allo scandalo di Vatileaks come a una problematica prioritaria. "Non penso che Vatileaks sia al primo posto”, dice. “Secondo me il grande problema, quello centrale, è la scristianizzazione, poi viene il tema della famiglia, dei divorziati risposati che ormai rappresentano il 65% delle coppie. E poi i giovani, la pastorale a loro dedicata", sostiene. Per il Primate della Repubblica Ceca, Benedetto XVI si è dimesso "soprattutto per la questione delle sue forze fisiche. Non sono dell'idea che questi scandali lo abbiano spinto a questo. Penso che abbia riflettuto sulla Chiesa che è universale, al di là degli scandali che riguardano solo la Città del Vaticano". Nella scelta del nuovo pontefice "la nazionalità non è vincolante", dice Duka. "Sicuramente dovrà avere ampie capacità di dialogo, forza fisica e psichica, essere un grande comunicatore".

 
05 marzo 2013
Redazione Tiscali
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
  
 

Segui Tiscali su:

Comunica con i servizi Tiscali:

Informati con Tiscali:

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
 
Le rubriche

Né di qua né di là

Le rubriche
Importanti firme commentano i principali fatti di cronaca, economia, società e ambiente

Incontra online milioni di single!

Sono:
Dove:
Età:       
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali