Fra i feriti anche un'agente di polizia (fermoimmagine tratto da una Tv locale) Fra i feriti anche un'agente di polizia (fermoimmagine tratto da una Tv locale) 
Articoli correlati

Incubo Breivik in Finlandia: 18enne apre il fuoco da sopra un tetto, uccisi 2 ragazzi e ferite altre 7 persone

Ha aperto il fuoco sulla folla, nella notte del fine settimana appena iniziato, nella zona dei bar e dei ristoranti nel centro di Hyvinkaa, città del sud della Finlandia, a circa 50 km dalla capitale Helsinki. Una ragazza di 18 anni e un suo coetaneo che giocava nella squadra locale di baseball, Hyvinkaan Tahko sono morti e sette persone sono rimaste ferite, tra loro una giovane poliziotta che è in gravi condizioni. Si sospetta di un 18enne che è stato fermato dalla polizia nelle prime ore del mattino e che fonti locali danno praticamente per certo essere il 'cecchino' che ha sparato.

Furia omicida - In tuta mimetica, e secondo alcune fonti con un giubbotto antiproiettile, il giovane non ha opposto resistenza all'arresto. Ma prima si era dato alla fuga, per cinque drammatiche ore dopo aver aperto il fuoco alle due del mattino ora locale (l'una in Italia): non si sa se per colpire nel mucchio o con un obiettivo ben preciso. Dalle prime ricostruzioni sembra però che colpi ne abbia esplosi diversi, tanto che quando è giunta la polizia rispondendo ad un primo allarme, il cecchino imbracciava ancora il fucile -questa l'arma usata- e sparava ancora: così è stata colpita la poliziotta 23enne che lotta adesso per la vita in ospedale.

Ritorna l'incubo Breivik - Le indagini sono ancora in corso, i dettagli che trapelano sono pochi, ma il paese nordico e le circostanze portano subito la mente a Anders Behering Breivik, 32 anni, che lo scorso 22 luglio sconvolse la Norvegia: uccise 77 persone, otto con un attentato dinamitardo nel centro di Oslo, 69 sparando all'impazzata nel campo estivo dei giovani laburisti a Utoya, un'isoletta a una trentina di chilometri a ovest della capitale.

Tante armi in Finlandia - Della Finlandia si sa che è uno dei paesi con il più alto numero di armi detenute da privati e che ha avuto la sua 'strage della follia' nel 2008, quando un 22enne, ispirandosi al massacro di Columbine, aprì il fuoco in una scuola uccidendo nove persone, un insegnante e otto ragazze
 
26 maggio 2012
Redazione Tiscali
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 

Segui Tiscali su:

Comunica con i servizi Tiscali:

Informati con Tiscali:

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
 
Le rubriche

Né di qua né di là

Le rubriche
Importanti firme commentano i principali fatti di cronaca, economia, società e ambiente

Incontra online milioni di single!

Sono:
Dove:
Età:       
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali