Il presidente dell'Eurogruppo, il lussemburghese Jean-Claude Juncker Il presidente dell'Eurogruppo, il lussemburghese Jean-Claude Juncker 
Articoli correlati

Agenda Eurogruppo: focus su spread e Spagna, possibile una staffetta Berlino-Parigi per il dopo Juncker

L' Eurogruppo ha un'agenda molto pesante, che riunisce dossier da tempo sul tavolo dei ministri al nuovo cantiere lanciato dal Vertice Ue della settimana scorsa. Ecco i principali punti in discussione.
Banche e scudo anti-spread – I leader dei 17 paesi della zona euro hanno concordato per il futuro fondo salva stati Esm la capacità di ricapitalizzare direttamente le banche, ma solo dopo che sarà creata un'unica autorità europea di supervisione degli istituti di credito. L'obiettivo è di spezzare il legame tra debiti sovrani e debiti bancari. I leader si sono anche messi d'accordo per un uso più flessibile del fondo Efsf-Esm per assicurare la stabilità a breve termine dei mercati, con acquisto di bond dei paesi più virtuosi sotto attacco speculativo, in funzione anti-spread. I ministri devono ora "implementare" le due decisioni, definendo in particolare le condizionalità degli interventi e i tempi di applicazione che già non si preannunciano rapidi. Esm: il nuovo fondo salva stati (che ha una capacità di fuoco di 500 miliardi di euro) non è ancora operativo, anche se l'obiettivo fissato dai leader era per domani, 9 luglio. Al momento solo 13 dei 17 paesi dell'area euro hanno ratificato l'Esm che potrà entrare in funzione solo quando le ratifiche raggiungeranno il 90% del capitale. I ministri completeranno doamni anche i regolamenti mancanti.

Nomine Bce-Esm – Eurogruppo
– E’ un capitolo caldo, sul quale gli stati sono divisi. Si tratta di rimpiazzare lo spagnolo José Manuel Gonzales-Paramo nel board della Bce. Tre i candidati: lo spagnolo Antonio Sainz de Vicuna (capo del dipartimento legale della Bce), il lussemburghese Yves Mersch (governatore) e lo sloveno Mitja Gaspari (ministro allo sviluppo). A questa nomina sono legate quella alla presidenza dell'Eurogruppo (il lussemburghese Jean-Claude Juncker scade il 16 Luglio), per la quale ci sono molti candidati ma nessuno ufficiale, e alla presidenza del futuro Esm, su cui la Germania ha messo la bandiera con l'attuale amministratore dell'Efsf, Klaus Regling. Si fa più consistente l'ipotesi di un prolungamento del mandato di Juncker fino alla fine dell'anno per superare l'impasse.
Ricapitalizzazione delle banche spagnole -L'Eurogruppo ha dichiarato la disponibilità ad aiuti fino a 100 miliardi di euro per Madrid. La Spagna, che non ha ancora quantificato il bisogno, puntava ad una ricapitalizzazione diretta delle banche da parte di Efsf-Esm, per non appesantire ulteriormente il proprio debito sovrano. Ma i tempi di applicazione delle decisioni del Vertice non consentiranno di farlo. Domani dovrebbe essere finalizzato il memorandum di intesa, ma per la cifra esatta degli aiuti si dovrà aspettare ancora alcune settimane. La decisione finale sarà presa in un Eurogruppo straordinario, il 20 luglio.
Nuovi aiuti alla Grecia - il nuovo ministro greco delle finanze Yannis Stournaras presenterà le priorità del nuovo governo e la richiesta di avere due anni in più per applicare il programma di austerità imposto dalla troika Ue-Bce-Fmi in cambio degli aiuti. Finora, l'esborso a favore di Atene è stato di 148,6 miliardi di euro. La Grecia ha bisogno entro il 20 agosto di altri 35 miliardi.

Assistenza a Cipro - Il 25 giugno scorso, Cipro è diventato il quinto paese della zona euro a chiedere assistenza finanziaria. La troika ha svolto una missione a Nicosia e aggiornerà l' Eurogruppo sullo stato dell'arte.
 
09 luglio 2012
Redazione Tiscali
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 

Segui Tiscali su:

Comunica con i servizi Tiscali:

Informati con Tiscali:

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
 
Le rubriche

Né di qua né di là

Le rubriche
Importanti firme commentano i principali fatti di cronaca, economia, società e ambiente

Incontra online milioni di single!

Sono:
Dove:
Età:       
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali