Articoli correlati

Facebook, Morgan Stanley rimborsa parte degli investitori

La quotazione di Facebook è stata l'ennesima pagina nera nella storia delle banche d'affari americane che ancora una volta hanno gonfiato i propri profitti a spese dei piccoli risparmiatori. Questa volta sul banco degli imputati è Morgan Stanley, che prova a rimediare agli errorri commessi ipotizzando un risarcimento per una parte degli investitori che hanno acquistato i titoli azionari del social network. 
Rimborso a chi ha pagato i titoli più di 43 euro - Morgan Stanley, che ricordiamo è la principale banca che ha curato lo sbarco in borsa di FB, si prepara infatti ad aggiustare i prezzi di migliaia di azioni scambiate da venerdì scorso per assicurarsi che nessuno investitore paghi più di 43 dollari per azione. Lo riporta la stampa americana, sottolineando che gli aggiustamenti potrebbe aversi nelle prossime ore. Morgan Stanley ha tenuto una conference call con i broker durata circa 10 minuti, durante la quale ha indicato le procedure da seguire. Facebook quando è sbarcata in Borsa venerdì scorso ha raggiunto anche quota 45 dollari per azione prima di crollare fino a 31,77 dollari, il 16,4% in meno rispetto al prezzo di collocamento fissato a 38 euro. Ieri sera a Wall Strett il titolo si è però leggermente ripreso. Grazie ad un rialzo del 3,22% le azioni di FB si sono riportate sopra 33 dollari.
25 maggio 2012
Redazione Tiscali
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 

Segui Tiscali su:

Comunica con i servizi Tiscali:

Informati con Tiscali:

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
 
Le rubriche

Né di qua né di là

Le rubriche
Importanti firme commentano i principali fatti di cronaca, economia, società e ambiente

Incontra online milioni di single!

Sono:
Dove:
Età:       
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali