Una Jaguar XJ220 Una Jaguar XJ220 
Articoli correlati

Usura: Gdf sequestra beni per 100 milioni e arresta imprenditore. Confiscata anche Jaguar da 500mila euro

Per "aiutare" colleghi in difficoltà prestava soldi ad un tasso del 50 per cento e così aveva accumulato una ricchezza notevole, tanto che la Finanza gli ha sequestrato 150 immobili per un valore complessivo di oltre 100 milioni di euro, tra cui hotel e centri sportivi, oltre ad una Jaguar rarissima dal valore di mezzo milione di euro. L'imprenditore Nicola Di Maio, destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari ed eseguita dalla Guardia di Finanza di Napoli contestualmente a un decreto di sequestro del Tribunale di Nola (Napoli), aveva in cassaforte assegni circolari e bancari emessi senza data, ed in alcuni casi anche senza l'indicazione del beneficiario, per un valore di oltre 2 milioni e mezzo di euro.

La denuncia - Il 74enne custodiva anche numerosissimi documenti riguardo ad una cinquantina di rapporti di natura commerciale, tutti garantiti da cambiali, metodo diffuso tra gli usurai. Di Maio è finito nel mirino degli investigatori dopo la denuncia di una delle sue tante vittime, in gran parte imprenditori del settore autotrasporti, che ha deciso di ribellarsi dopo aver accumulato, in tempi brevissimi, un debito di circa 600mila euro a fronte dell'acquisto di autoveicoli. L'imprenditore, vessato dai tassi di interesse sul prestito chiesto al 74enne, si è rivolto alle forze dell'ordine, denunciandolo.
Le indagini - A quel punto gli inquirenti hanno avviato immediatamente le indagini, durate quasi due anni, nei confronti di Di Maio, noto imprenditore con svariati interessi commerciali, tra i quali la vendita di autoveicoli industriali e le speculazioni immobiliari, che risultava avere un patrimonio sproporzionato rispetto al reddito dichiarato. Le indagini, coordinate dal procuratore della Repubblica del Tribunale di Nola, Paolo Mancuso, hanno anche permesso, grazie alle testimonianze rese dagli stessi imprenditori vessati, di risalire al metodo usato da Di Maio, che applicava interessi usurai anche sugli stessi interessi già maturati sul debito accumulato dalle sue vittime.
Lusso e sfarzo - Di Maio, grazie all'illecito arricchimento, ed al numero di vittime cadute nella sua rete, era riuscito ad accumulare un patrimonio di dimensioni spropositate, per un valore che supera i 100 milioni di euro, con beni intestati anche alla moglie ed alla figlia, disseminati in Campania e nel Lazio, dove, a Sabaudia, il 74enne aveva un centro sportivo, oltre a quello posseduto a Marigliano, nel napoletano. La Guardia di Finanza ha anche sequestrato un albergo di lusso, locali commerciali ed industriali, lussuosissime autovetture, una delle quali, una Jaguar XJ220, prodotta in soli 281 esemplari, e del valore di oltre mezzo milione di euro, oltre a numerosi conti correnti.
 
08 maggio 2012
Redazione Tiscali
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 

Segui Tiscali su:

Comunica con i servizi Tiscali:

Informati con Tiscali:

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
 
Le rubriche

Né di qua né di là

Le rubriche
Importanti firme commentano i principali fatti di cronaca, economia, società e ambiente

Incontra online milioni di single!

Sono:
Dove:
Età:       
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali