Articoli correlati

Bari, senza stipendio da 15 mesi: impiegato scende dal parapetto per incontrare Vendola

Si è conclusa la protesta del dipendente dell'Enaip Giuseppe Neviera, barricatosi nella segreteria dell'ente e che, a cavalcioni di una finestra, minacciava di gettarsi giù dal primo piano se non gli fossero stati pagati 15 mesi arretrati di stipendio. E' stato l'assessore regionale pugliese alla Cittadinanza sociale, Nicola Fratoianni, a farlo desistere e a condurlo con sé alla presidenza della Regione per un incontro con il governatore, Nichi Vendola.
La protesta dell'impiegato Enaip - "Ho 51 anni e mi faccio ancora mantenere da mia madre. L'Enaip non ci paga da 15 mesi e siamo alla disperazione. Io voglio i miei stipendi. Ho lavorato per 15 mesi e li voglio. E' da 20-22 anni che lavoro per l'Enaip", aveva detto l'impiegato. Neviera chiedeva rapidi interventi per sé e per i suoi 220 colleghi nella stessa situazione: "Qui dicono che la colpa è della Regione. Ma è dell'uno e dell'altro, comunque io non mi muovo da qui. Ho lavorato e voglio i miei soldi. Sono operatore servizio tecnico all'interno dell'Enaip. Sto perdendo il posto di lavoro e con la crisi che c'è voglio vedere dove devo andare a lavorare". "L'unica cosa che posso fare - conclude - è andare a rubare. Qui sotto ci sono parecchie televisioni. Mi vedono al telefono. Chissà che pensano. Forse che sto facendo una chiacchierata per i fatti miei. Nessuno si è mai occupato di noi".
30 aprile 2012
Redazione Tiscali
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 

Segui Tiscali su:

Comunica con i servizi Tiscali:

Informati con Tiscali:

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
 
Le rubriche

Né di qua né di là

Le rubriche
Importanti firme commentano i principali fatti di cronaca, economia, società e ambiente

Incontra online milioni di single!

Sono:
Dove:
Età:       
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali