"> Un esagono misterioso al Polo Nord di Saturno | <!--#include virtual="/v002/inc/title/generico.html"-->

Cronaca

Un esagono misterioso al Polo Nord di Saturno

Sono passati oltre 2 anni dal giorno in cui la sonda spaziale Cassini-Huygens, lanciata dalla Nasa il 15 ottobre del 1997, identificò una strana e misteriosa “struttura atmosferica esagonale” posizionata sopra il polo nord di Saturno. Dal giorno molti scienziati analizzarono quelle immagini ma nessuno, ancora oggi, è riuscito a comprenderne le origini. A distanza di anni il fenomeno, rilevato per la prima volta all'inizio degli anni '80 dalla navetta Voyager, è stato nuovamente fotografato: cinquantacinque immagini in rapida successione che serviranno per creare una sorta di filmato. Dopo 15 anni di inverno, infatti, sul sesto pianeta del Sistema solare è tornata la primavera, permettendo così agli strumenti installati a bordo della sonda spaziale di raccogliere immagini ad altissima risoluzione riaprendo il dibattito.
"La longevità dell'esagono lo rende qualcosa di davvero speciale, specie se si considera che i fenomeni atmosferici sulla terra non durano mai oltre qualche settimana - ha spiegato Kunio Sayanagi, ricercatore impegnato nel progetto Cassini presso il California Institute of Technology -. Un vero mistero, tanto quanto le strane condizioni climatiche che creano quelle macchie rosse sulla superficie di Giove".
Per gli scienziati dell’agenzia spaziale statunitense si tratta dunque di un vero e proprio enigma, la cui soluzione potrebbe regalare anche parecchio prestigio. Al momento nessuno sembra aver tuttavia idea sul cosa provochi il preciso effetto esagonale, largo due volte la Terra e apparentemente in orbita stabile. E’ chiaro che sono in atto dei fenomeni fisici che occorre approfondire: l’intero Universo è il regno delle forme sferiche ed a spirale, non certamente degli esagoni. Tra l'altro, la densa atmosfera di Saturno con moti a conformazione circolare, dominati da circolazione di celle convettive, è forse proprio l'ultimo posto dove gli scienziati si sarebbero mai aspettati di individuare una figura geometrica esagonale.
14 dicembre 2009